Cos’è il sale per lavastoviglie? E perché dovrei usarlo?

Il pensiero di versare sale nella lavastoviglie può sembrare controproducente. Dopotutto, lo scopo di questo importante apparecchio non è quello di pulire i piatti e di non rivestirli di detriti?

Se usato correttamente, il sale per lavastoviglie migliorerà la capacità dell’unità di allontanare le macchie di acqua dura, permettendoti di gustare piatti senza macchie. Questa settimana daremo un’occhiata più da vicino al sale della lavastoviglie e a come funziona.

Lavastoviglie sale vs sale da tavola: Qual è la differenza?

Il sale per lavastoviglie si differenzia dal sale tradizionale in diversi modi, uno dei quali è la sua dimensione. I granuli di sale da cucina sono macinati per una consistenza più piccola e più fine, che può causare scarichi intasati se utilizzati all’interno di una lavastoviglie. Il sale per lavastoviglie, invece, è più spesso e non disturba le normali operazioni di pulizia dell’unità.

Un’altra importante differenza tra sale per lavastoviglie e sale da cucina è la sua struttura chimica. Il sale per lavastoviglie è tipicamente fatto di cloruro di sodio al 100% senza altri additivi, mentre il sale da cucina spesso contiene composti anti-agglomeranti come il magnesio. Gli additivi utilizzati nel sale da cucina possono interferire con i componenti meccanici della lavastoviglie o favorire la produzione di macchie di acqua dura.

Come funziona il sale per lavastoviglie

Contrariamente a ciò che alcune persone potrebbero credere, il sale non pulisce o combatte le macchie di acqua dura. Il suo scopo è quello di ripristinare l’addolcitore incorporato dell’unità. Alcune lavastoviglie, in particolare quelle prodotte all’estero nel Regno Unito, sono dotate di cestini addolcitori d’acqua riempiti con piccole sfere di resina. Queste sfere di resina assorbono dall’acqua gli ioni di calcio e magnesio, due composti comunemente attribuiti alle macchie di acqua dura, favorendo piatti puliti e privi di macchie.

Le sfere di resina hanno una carica atomica negativa e il sale della lavastoviglie ha una carica atomica positiva. Quando si utilizza sale per lavastoviglie, le sfere di resina attraggono gli ioni di sodio; quindi, reimpostando le sfere di resina in modo che siano più efficaci nell’assorbire gli ioni di calcio e magnesio in un processo noto come scambio ionico.

puoi leggere anche: Cosa fa il brillantante per lavastoviglie

Uso del sale per lavastoviglie

Il sale per lavastoviglie deve essere utilizzato solo in lavastoviglie con uno scomparto dedicato al sale. Se l’unità ha un sistema di addolcimento dell’acqua incorporato, molto probabilmente avrà un vano sale (di solito situato intorno al cestello inferiore). Riempi lo scomparto con sale per lavastoviglie, chiudi lo scomparto e chiudilo, e l’unità è pronta all’uso.

Importante: Non commettere l’errore di versare il detersivo nello scomparto del sale, in quanto ciò potrebbe danneggiare il sistema di addolcimento dell’acqua della lavastoviglie. Il detersivo deve essere utilizzato solo all’interno dello scomparto detersivo e il sale deve essere utilizzato solo nel vano sale.

Lascia un commento